Gli Specchi Esseni. Seminario Esperienziale condotto da Giovanna Garbuio alla Vesima

22 Settembre 2018
Seminario esperienziale

“Dalla Spiritualità Hawaiana agli Specchi Esseni”
Il codice per interpretare la mappa della tua vita


Ti piacerebbe capire cosa potresti fare e soprattutto Essere sapendo perché e come ciò che accade nella tua vita accade?

Che tutto ciò che accade nella nostra vita sia solo un riflesso della nostra interiorità è qualcosa che la saggezza umana sa da sempre e che tutti i mistici della terra hanno sempre cercato di dirci. Ne troviamo testimonianza in tutte le ​saggezze e in tutte le ​culture.

Noi siamo qui per riconoscerci … tutta la nostra vita è una sequenza di fatti che materializzano la mappa per trovare la strada che ci condurrà a riconoscere chi noi siamo

Sapere come decifrare la mappa che di giorno in giorno noi stessi scriviamo per noi stessi, ci facilita il cammino. L’obiettivo è lo stesso per tutti e tutti, nessuno escluso, lo centreremo​. ​Ma se impariamo ad usare la mappa, possiamo centrare l’obiettivo percorrendo un sentiero di gioia e di beatitudine, anziché un sentiero di conflitto e di dolore.

* Il mondo che percepisco ​”fuori”, è una proiezione di come Sono “dentro” *

La teoria degli specchi ci dimostra, se la sperimentiamo, come la realtà che io vivo come qualcosa di altro da me, in realtà sia solo qualcosa che reagisce a come Io Sono.

Perciò in base a come Io Sono e eventualmente a come Io cambio, la realtà è costretta ad adeguarsi perché non possiede un’esistenza indipendente da come Io Sono.

Le persone che incontriamo, le situazioni che viviamo, le circostanze che sperimentiamo nella nostra vita ci fanno da specchio e ci ​consentono di vedere caratteristiche che ci appartengono, ​”qualità” che ​possono essere portate a galla e ​sviluppat​e ​o ​”difetti” che hanno bisogno di essere smuss​ati per tornare ad essere caratteristiche efficaci per la nostra crescita​.


In psicologia ​questo sistema è definit​​o meccanismo della proiezione. Si tratta in sostanza di uno stratagemma (non discutiamo in questa sede messo a punto da chi) per “proiettare” appunto nella nostra realtà, i lati di noi stessi ​su cui è importante per la nostra evoluzione, che la nostra attenzion​e si soffermi consapevolmente!

Ognuno di noi è una piccola parte della coscienza che contemporaneamente l’abbraccia ​Tutta, in continuo ed eterno movimento, per riconoscere ​Se ​Stessa attraverso l’esperienza.

Mi riconosco nella mia totalità sperimentandone ogni parte che è parte di me che sono l’Uno. Comprendere chi Sono è istantaneo e non potrà accadere domani e non è accaduto ieri! Io Sono e lo so Ora!

Ma allo stesso tempo ciò che comprendo ora è eterno in un continuo viaggio senza destinazione!

​Io sono… è il punto di partenza senza aspettativa di arrivo!

​In ogni circostanza le domande che possiamo porci e che ci aiutano a comprendere sono:

-> ​​Quanto mi coinvolge emotivamente questa cosa? [Più mi coinvolge emotivamente in bene o in mele più è importante ​che io l’ascolti]
​-> Perché sta​ accadendo a me? Perchè ora? Cosa ci posso vedere di mio? ​

Ovvio poi che rispondere a queste domande non dovrebbe mai diventare un’ossessione, ma è importante ​ sapere che le cose funzionano così: ​ciò che accade mi riflette!

******************************************
Per info e prenotazioni
M. Elisabetta Gazzola:
cell. 320 5556505 e-mail fioricolori@email.it

Lascia un commento