Cosa è l’acidosi e come superarla

L‘acidosi, cioè un alto livello di acidità del nostro organismo,  è uno stato che mette a rischio  il nostro benessere: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, sofferenza della mielina del sistema nervoso, aumento delle tossine e quindi dei radicali liberi, disbiosi intestinale.

Normalmente l’acidosi è sottovalutata, malgrado la gravità dei disturbi che può procurare.

Invece, proprio perchè è un disturbo diffusissimo nel mondo sia negli adulti sia nei bambini il livello di acidità del nostro organismo andrebbe tenuto sotto controllo regolarmente.

La buona notizia è che possiamo farlo  noi stessi visto che, come vedremo, nella maggioranza dei casi l’acidosi è conseguenza solo di  errori del comportamento alimentare, dello stress e della vita sedentaria.

cartina-al-tornasole-e-becher-31350319

 

Il metodo migliore è controllare l’acidità delle urine. E’ un controllo che può essere effettuato facilmente da chiunque. Basta procurarsi in farmacia un misuratore del pH (cartina di tornasole): i misuratori sono venduti sotto forma di stiks di striscioline o di rotolini di carta speciale, con tutte le istruzioni.

Il pH delle nostre urine non dovrebbe scendere sotto 7. L’ideale sarebbe 7,3 . Valori più bassi segnalano acidosi. Se è il vostro caso, seguite questi consigli.

 


 

 

Qui di seguito trovate tre elenchi:  alimenti  acidificanti, alimenti neutri,  alimenti  alcalinizzanti.

Per correggere l’acidosi e riportare il valore del pH a 7,3 potrebbe bastare alimentarsi tenendo conto di queste indicazioni.

 

Eliminate se vi è possibile, o diminuite drasticamente, gli alimenti evidenziati in neretto nel primo elenco.

Non cercate invece di eliminare tutte le altre sostanze acidificanti.

Sarà sufficiente limitarsi ad equilibrarle con le con le altre, neutre e alcalinizzanti.

Cioè se proprio decidete di mangiare un alimento acidificante, preparerete un piatto con una porzione di questo  alimento acidificante un pò più piccola  con  tanta verdura alcalinizzante accanto.

Se il pH rimane comunque basso (sotto il 7) occorre intervenire con sali alcalinizzanti . Se volete sapere quali utilizzo e consiglio io scrivetemi.

 

I sali alcalinizzanti agiscono in fretta, ma non dobbiamo pensare che per correggere stabilmente l’acidità basti un alcalinizzante: l’acidità delle urine è sintomo di uno squilibrio quasi sempre alimentare. Bisogna quindi innanzi tutto correggere l’alimentazione con una dieta più equilibrata e modificare qualcosa nel  nostro stile di vita.

 


 

ALIMENTI ACIDIFICANTI
Alcool
Aragosta (e crostacei in genere)
Avena
Birra
Burro
Cacao, cioccolato
Carrube
Caseina (formaggi, ecc.)
Confetture con zucch. bianco
Cozze, vongole
Crusca d’avena
Dolcificanti artificiali
Formaggi
Fritti
Gelati cremosi
Lardo
Liquori
Maiale
Manzo, vitello, ecc.
Oli idrogenati
Mais e polenta
Nocciole
Noci
Piselli verdi (non i secchi)
Pistacchio
Pollo
Porro
Prugna (fresca e secca)
Segale
Soia
Uova (la chiara)
Vino
Zucchero bianco
Zucchero integrale


 

ALIMENTI NEUTRI
Albicocche (fresca e secca)
Ananas
Arancie
Banane
Cavolfiore
Carote
Ciliegie
Cipolle
Datteri
Fagioli (freschi e secchi) e fave
Fichi
Formaggio di capra
Fragole
Grano, pane e pasta integr.
Grano saraceno
Latte (vaccino e caprino) intero
Lattuga
Limoni
Melanzane
Mele
Miele
Mirtilli
Olio di oliva biologici
spremuti a freddo
Olio di semi biol. spremuti a freddo
Patate
Pere
Pesce
Pesche
Riso (bianco e integrale)
Tacchino
Uova (il tuorlo)
Uva e uva passa
Zucca


ALIMENTI ALCALINIZZANTI

Acqua pura non gasata
Aglio
Alghe marine
Anguria
Broccoli
Cannella
Castagna
Cavolo verza e rapa
Fagiolino
Ioghurt magro
Indivia
Lamponi
Lenticchie
Limone limetta
Mandarini
Mango
Melassa
Melone
More
Papaia
Patate dolci
Peperoni
Pesche nettarine
Piselli mangiatutto (taccole)
Pomodoro
Pompelmo
Prezzemolo
Radicchio verde e rosso
Sale marino
Salsa di soia
Semi di papavero
Senape (foglie e germogli)
Topinabour
Zucchino


 

Ecco come potrebbe essere una alimentazione anti – acido

Partendo da ciò che si è detto vediamo di definire una alimentazione per correggere l’acidosi.

Ricordiamo gli alimenti acidificanti che sono proprio i più comuni nella nostra alimentazione
cereali, legumi, carni (tutte) pesci e crostacei (tutti), albume d’uovo, latte, formaggi (esclusi alcuni), porri, cipolla, scalogno, dolci, alcool, caffè.
Tra gli alimenti alcalinizzanti ci sono il tuorlo d’uovo, ricotta, yogurt, verdure (escluse alcune).

colazione
frutta di stagione e yogurt oppure orzo con fette biscottate integrali più marmellata fatta in casa o naturale senza zucchero

spuntino
frutta di stagione

pranzo
prima bere un bicchiere abbondante di acqua.
Cereali integrali, pesce, verdura cotta e verdura cruda ( cercare di consumare alimenti biologici, il consumo di carne va ridotto al massimo, evitare alimenti troppo cotti )

merenda
frutta di stagione più uno yogurt oppure frutta oleosa

cena
prima della cena bere un abbondante bicchiere di acqua.
riso al pomodoro più ricotta più verdure, eventualmente anche patate ( oppure riso con verdure a tipo minestrone)

Buon appetito e buona vita!

Lascia un commento