tisana di tiglioLe cure naturali sono spesso al centro di un dibattito acceso tra i sostenitori della medicina allopatica, convenzionale, quella che, per intenderci, è praticata ogni giorno dai medici di base, dagli ospedali e dagli ambulatori di questa parte di mondo e chi, invece, pazienti e terapeuti, si apre anche alla possibilità di utilizzare anche terapie non convenzionali.

E’ un dibattito tutto sommato abbastanza sterile, viziato spesso dalla rigidità e dall’intransigenza di entrambe le parti.

Io penso e mi auguro che l’avvenire della medicina vedrà anche da noi, come in molti paesi già è, l’integrazione della medicina convenzionale con le altre forme di cura. La strada migliore sarebbe naturalmente l’usare il meglio di ogni forma terapeutica, integrando tra di loro i benefici che possono arrivare dalla formazioni culturali e scientifiche più diverse.

L’integralismo nell’ambito della salute non porta mai i benefici di cui invece ogni persona chiede quando è in malattia.

Per quanto riguarda me, non ho mai pensato di essere depositaria di qualche verità, anzi.

Sono una naturopata e da anni studio e pratico le terapie naturali, percorrendo la mia strada con tenacia ma anche con umiltà, sempre pronta a rimettermi in discussione.

Ho desiderato questo sito perché mi permetterà di condividere le cose in cui credo. E nel portare la mia esperienza spero che riuscirò a farlo senza intransigenza e senza arroganza, ben consapevole di quanto poco tutti noi, medici allopatici, ricercatori e scienziati compresi, si sappia a proposito della vita, della malattia e della salute.

Vorrei aggiungere che conoscere e utilizzare terapie non convenzionali, possibilità di intervento diverse dai farmaci, non significa per me negare il valore della medicina allopatica. Penso che chiunque, per quanto orientato verso sistemi di cura meno drastici, debba riconoscere il valore della ricerca e sappia di dover essere grato alla scienza per il suo impegno a creare nuovi farmaci sempre più potenti ed efficaci nell’eliminare i sintomi.

Nel momento dell’emergenza li utilizzeremo senza esitare: antibiotici, cortisone, antidolorifici.

Ma la salute, come vedremo, è qualcosa di più dell’assenza di malattia, dell’assenza di sintomi. Lo ha riconosciuto e dichiarato l’ Organizzazione Mondiale della Sanità:

La Conferenza ribadisce con forza che la salute è lo stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente assenza di malattia o infermità, ed è un diritto umano fondamentale.

Dichiarazione di Alma – Ata , 1978. A conclusione della Conferenza Internazionale sull’assistenza sanitaria l’ Organizzazione Mondiale della Sanità

 

 

Esiste in realtà uno spazio molto ampio tra la malattia e la salute, all’interno del quale i farmaci non sono richiesti o almeno non sono indispensabili. In questo spazio è possibile operare per mettere il nostro organismo in condizione di guarire, per prevenire l’insorgere delle malattie e creare le condizioni perché sia l’organismo da solo a difendersi dalle aggressioni esterne e dalla malattia.

I rimedi alternativi alle medicine, o complementari, o non convenzionali, o bio terapie, sono tanti.

Per semplificare, e anche perché è la definizione che preferisco, mi riferirò alle cure non convenzionali definendole spesso cure naturali, anche se non è proprio la definizione corretta

Mese dopo mese, passeremo in rassegna alcune di queste strategie terapeutiche, quelle che conosco meglio, che quotidianamente studio, utilizzo, consiglio, e dalle quali ho ottenuto i migliori risultati.

Esploreremo insieme il mondo delle cure naturali, per scoprire quali sono e come possono aiutarci a migliorare la qualità della nostra vita e a programmarci verso la salute.

potrebbero interessarvi anche:

 Cosa è la Naturopatia

Le intolleranze alimentari

L’influenza si previene anche a tavola

Anticancro

L’alimentazione ideale in gravidanza

Alghe dimagranti: Scopriamo alghe e altri ingredienti utili per dimagrire